Materie prime

LA RICERCA SUGLI INGREDIENTI

La sincerità. Parte da questo valore imprescindibile la ricerca continua di ingredienti di altissima qualità. Nel gelato Brunelli è stato sostituito lo zucchero di barbabietola con lo zucchero di canna bianco o zucchero integrale di canna; la collaborazione con i piccoli produttori è un nostro vanto da più di 15 anni.

Dove è possibile ci serviamo di aziende dalle piccole dimensioni, favorendo quelle locali e che si dedicano a una produzione biologica. Tutti i sorbetti sono fatti con acqua minerale naturale, zucchero di canna, frutta fresca e farina di semi di carruba.
Facciamo gelato fresco tutti i giorni. Non disturbatevi se un gusto è finito...

I maestri gelatieri

COSA DICONO DI NOI

“Dopo aver confidato ad amici di Bologna l'intenzione di aprire una gelateria, pensando ovviamente che Bologna fosse un po' la capitale del gelato artigianale, mi dissero subito che durante le loro ferie nelle Marche andavano spesso a mangiare il gelato ad Agugliano da Paolo Brunelli e che secondo loro fosse il miglior gelato mai assaggiato. Incuriosito nei giorni successivi lo contattai e subito dal primo contatto mi fece un'ottima impressione, disponibile e professionale, quasi impossibile da trovare nel settore! Dopo qualche settimana andai ad Agugliano ad incontrarlo di persona e mi raccontò delle sue passioni non solo per il gelato ma anche per il cioccolato, assaggiandoli ne rimasi colpito: un'esplosione di sapori. Mi colpii l'accurata ricerca per le materie prime utilizzate , in sintonia con quello che stavo cercando. Quando iniziai a frequentare il corso per gelateria presso il laboratorio del Maestro Brunelli una delle prime cose che mi disse fu: “Non puoi scendere a compromessi o fai il gelato con le polveri o lo fai con prodotti naturali seguendo il corso delle stagioni come lo faccio io”. Non potevo pretendere di più, mi ha convinto e coinvolto da subito in questa splendida passione grazie al suo insegnamento e agli ottimi consigli di come preparare un ottimo gelato ed avviare una gelateria. Grazie Paolo.”

Giovanni Ventura
Giovanni Ventura
.